Febbraio 1998

Comunicato Stampa - 04
 
SAPSchool: formazione e innovazione
Didael, società leader nel settore delle tecnologie educative, é stata scelta da Sap per la gestione operativa di SAPSchool, una filiera di corsi per circa 200 neo-laureati che ha avuto inizio il 9 febbraio a Milano e si snoderà, compresi due cicli a Roma, fino a tutto dicembre 98.
Perché "School"? Da un lato per esprimere un auspicio di continuità: il costante sviluppo di SAP e la sostenuta richiesta di personale qualificato che ne deriva inducono all’ottimismo; dall’altro per suggerire più l’idea di un iter formativo che di un evento sporadico.
I primi due cicli, che si svolgono in parallelo, riguardano l’area della finanza/controllo e della logistica ed i relativi moduli di SAP R/3, il sistema informativo integrato che sta conoscendo una straordinaria diffusione a livello mondiale; i successivi cicli toccheranno anche altre aree applicative.
Cosa hanno di speciale questi corsi, oltre all’importanza che rivestono per l’occupazione giovanile e per il tipo di qualificazione che offrono?
Un primo e più evidente aspetto riguarda l’ambiente tecnologico in cui si svolgono: non solo l’aula é attrezzata con un PC multimediale ogni due studenti, ma é dotata anche di:
  1. un server (fornito a titolo gratuito da Sequent) che contiene il software SAP R/3: gli allievi hanno quindi l’opportunità di lavorare con il sistema reale;
  2. una postazione-docente, collegata al server, e dotata di lettore di cd-rom sul quale é memorizzato il materiale didattico; gli allievi lo potranno vedere da vicino, direttamente sulle loro postazioni;
  3. una rete didattica Teachnet, mediante la quale il docente non solo vede le stazioni-allievo, ma può "intervenire" in vari modi a livello individuale o per gruppi;
  4. il collegamento a Internet per poter interagire velocemente con esperti esterni.

Un altro aspetto, più nascosto ma interessante di questi corsi, consiste nel monitoraggio che in parallelo con lo svolgimento dell’attività didattica, Didael conduce con lo scopo di individuare le possibili articolazioni che consentiranno di passare da un modello esclusivamente centrato sul docente-in-aula ad un paradigma misto che sfrutti anche l’autoistruzione e l’infinita gamma di forme cooperative di apprendimento rese possibili dalla teledidattica.
Le antenne di monitoraggio sono fisicamente rappresentate da due tutor che parteciperanno a tempo pieno a tutti i corsi del 1998 e che interagiranno da un lato con i colleghi -in-aula per offrire via via supporto soprattutto in fase esercitativa; dall’altro con la struttura di progettazione Didael perché essa possa predisporre un progetto di innovazione finanziabile dal Fondo Sociale Europeo.
Un terzo elemento significativo é che con SAPSchool Didael inaugura anche il Centro Multimediale di Formazione di via Nervesa 2 che mette permanentemente a disposizione quattro aule (due grandi, capaci di contenere ciascuna più di venticinque persone e due piccole con una capienza di otto/dieci persone).
La decisione di allestire un Centro proprio, sicuramente accelerata dalla richiesta SAP e resa ulteriormente urgente da un’offerta di aule attrezzate in affitto piuttosto limitata e costosa, stava comunque maturando.
Didael é convinta infatti che proprio le opportunità offerte dalle tecnologie, in primo luogo dalla teledidattica, consentono di utilizzare l’aula in modo nuovo. Non più come l’unica soluzione possibile perché docenti ed allievi possano incontrarsi, ma come una risorsa da integrare con altre risorse all’interno di sistemi di erogazione più sensibili alle esigenze degli utenti. Le tecnologie possono infatti dare risposte efficaci sia alla richiesta di maggior flessibilità logistica (sedie, date, orari) sia al bisogno di aggiornamento, consultazione e confronto particolarmente avvertito dagli specialisti per tenere il passo con l’incessante evoluzione delle soluzioni applicative e tecnologiche.

 
Didael, fondata nel 1982, è una società che opera nel campo dell’informazione, della formazione e della comunicazione telematica, utilizzando i più moderni supporti tecnologici e multimediali. I servizi e le soluzioni offerte da Didael sono rivolti principalmente ad Aziende, Enti, Università, Scuole e Ministeri. Didael ha sede a Milano, Roma e, con la sua partecipata Mediatech, a Cagliari, ed è presente su tutto il territorio nazionale con gruppi di telelavoro.
 

Ufficio stampa Didael
02-54.18.09.24
press@didael.it

[Indietro]