Web 2.0

Febbraio 4th, 2010

Web 2.0 è il termine coniato da Tim O’Reilly e Dale Dougherty, noti esperti di tecnologie informatiche, per descrivere la fase attuale di evoluzione di internet e del World Wide Web.

Il termine è stato ripreso da molti giornalisti e cultori dell’ICT nel dibattito attualmente in corso in merito alle nuove possibilità di fruizione del sapere e delle informazioni offerte dalla rete: un nuovo modo di intendere la rete ponendo al centro i contenuti, il dialogo, la collaborazione.

Il Web 2.0 si propone quindi come un punto di partenza per nuove metodologie e applicazioni software finalizzate a promuovere la condivisione tra utenti della rete. Alla base del Web 2.0 vi è infatti una nuova filosofia collaborativa, che rende finalmente attuale lo spirito originario del Web: i servizi e gli strumenti del Web 2.0 permettono infatti di trasformare ogni utente da consumatore a partecipante, da utilizzatore passivo ad autore attivo di contenuti. Le informazioni possono essere pubblicate e consultate da qualunque utente di internet con una pluralità di dispositivi diversi.

Le finalità collaborative del Web 2.0 si basano una serie di strumenti (tool) on-line che permettono di utilizzare il web come se si trattasse di una normale applicazione “desktop”. In pratica il Web di seconda generazione è un Web dove poter trovare quei servizi che finora erano offerti da pacchetti da installare sui singoli PC.

Blog, wiki, social network, podcasting, vodcast sono le applicazioni più diffuse del Web 2.0 che permettono la partecipazione e la condivisione di ciò che viene prodotto all’interno delle comunità interattive di fruitori/autori di contenuti. Le materie e gli argomenti trattati spaziano lungo tutti i campi del sapere, rendendo ogni informazione immediatamente visibile e rielaborabile per qualsiasi media. Il tutto senza più bisogno di conoscenze tecniche o linguaggi di programmazione, ma semplicemente inserendo testi e file multimediali in appositi “form” (moduli da compilare online).

Oltre alla creazione condivisa di contenuto on-line, il Web 2.0 permette una rapida gestione del content management (in “tempo reale”), dalla pubblicazione di informazioni e dati alla loro classificazione e indicizzazione nei motori di ricerca, in modo da renderli facilmente consultabili e recuperabili.

Tema: GLOSSARIO

Lascia un commento

Richiesto

Richiesto, nascosto

Codice HTML permesso:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Trackback questo post  |  Iscriviti ai commenti tramite feed RSS


Temi

Calendario interventi

Dicembre 2019
L M M G V S D
« Mar    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Link

Archivi